A Terni una giornata dedicata all’attualità dell’insegnamento di Adriano Olivetti

Comunicato stampa del 5 novembre 2015

 

Si è tenuto oggi presso la Sala Convegni di Arpa Umbria a Terni un incontro dedicato alla figura di Adriano Olivetti. Ad aprire la giornata è stato Fabio Mariottini di Arpa Umbria che ha spiegato come il convegno di oggi è l’ultimo di un ciclo di tre incontri che l’Agenzia ha organizzato, a partire dal 2012, e che hanno avuto come obiettivo quello di approfondire e analizzare la storia industriale italiana dai primi del Novecento fino ai giorni nostri, con particolare attenzione alla città di Terni. “Adriano Olivetti è stato un passaggio importante nella storia del capitalismo del nostro Paese, un momento che avrebbe potuto dare una svolta al sistema Italia che però per ignavia e miopia non si è realizzato”, ha detto Mariottini.

 
“La crisi che ci accompagna da alcuni anni non è solo economica ma anche ambientale e richiede la capacità di adattarci e contestualmente diventare resilienti”, ha sottolineato il Direttore Generale di Arpa Umbria
Walter Ganapini che, nel corso del suo intervento, ha ripreso alcuni passaggi importanti dell’enciclica di Papa Francesco sottolineando, rivolgendosi alle centinaia di studenti presenti in sala, come “rinunciare a investire sulle persone per un immediato profitto è sbagliato. Bisogna ripartire puntando soprattutto sui nostri giovani”.

 
La parte centrale del convegno è stata la
lectio di Luciano Valle, docente dell’Università di Pavia e Presidente dell'Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – Adriano Olivetti” che ha ripercorso i tratti della figura di Adriano Olivetti “una delle più geniali della storia”, dagli anni della formazione nella Torino degli anni ’20 al fianco di alcuni dei protagonisti migliori della sua generazione fino a quelli in cui seppe dare corpo a quel modello imprenditoriale in grado di coniugare capacità tecnica, cultura ed etica.

 
“Una visione d’insieme alle origini di un’esperienza unica e straordinaria che porta con sé un messaggio, quello della necessità di unire le forze migliori della società in un progetto comune di difesa della dignità dei territori che è assolutamente attuale”, ha detto Luciano Valle.
A chiudere la giornata dedicata a Olivetti è stato un dibattito, coordinato da
Marco Di Marco, segretario dell'Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – Adriano Olivetti”, con rappresentanti del mondo delle imprese e gli studenti di alcune scuole dell’Umbria.