Note informativa e regolamenti per i fornitori di Arpa Umbria

CAPITOLATO GENERALE DI ARPA

I contratti saranno soggetti all’applicazione delle condizioni generali praticate dall’Agenzia nei confronti delle ditte fornitrici. Il capitolato generale per la fornitura dei beni e servizi all’Arpa. è quello di cui alla determinazione n.55/2001, consultabile da tutte le ditte mediante il link qui riportato.

 Capitolato generale

 

ANTIMAFIA

Le commesse, tutte, sono inoltre soggette alla disciplina antimafia di cui agli artt. 3, 4, 5 e 6, della legge 13 agosto 2010, n. 136.

 

NORMATIVA ANTICORRUZIONE – CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

Arpa Umbria informa che con DDG 460/13 e s. m. ed i. come da Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione dell’Agenzia (PTPC) ha approvato il Codice di Comportamento per effetto del quale all’art. 2 l’Agenzia è obbligata ad estendere, per quanto compatibili, “…gli obblighi di condotta previsti dal presente codice a tutti i collaboratori o consulenti, con qualsiasi tipologia di contratto o incarico e a qualsiasi titolo, ai titolari di organi e di incarichi negli uffici di diretta collaborazione del Direttore Generale, nonché nei confronti dei collaboratori a qualsiasi titolo di imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell’Agenzia stessa…”.

La ditta aggiudicataria di ciascun contratto sarà pertanto tenuta ad adeguarsi a quanto raccomandato dal presente Codice di Comportamento che viene debitamente pubblicato sul sito dell’Agenzia http://www.arpa.umbria.it/pagine/atti-generali.

Ne consegue che ai sensi e per gli effetti dell’art. 1456 del Codice Civile, si conviene che il contratto conseguente all’aggiudicazione definitiva si risolva di diritto, senza alcun preavviso, nel caso in cui la ditta aggiudicataria non assolva al rispetto degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale anticorruzione e del piano Triennale di prevenzione della corruzione di Arpa Umbria.

La risoluzione si perfezionerà alla data di notifica della comunicazione di Arpa Umbria.

Arpa Umbria si riserva di valutare le ipotesi di richiesta di risarcimento del maggior danno.

 

SICUREZZA DEI DATI

La ditta aggiudicataria si impegna a non divulgare e non utilizzare dati, informazioni e documenti con cui il/i proprio/i titolare/i o i propri dipendenti vengano a contatto, anche casualmente, all’interno dell’Agenzia.

 

FATTURAZIONE

Le fatture dovranno essere intestate ad A.R.P.A. Umbria, Via Pievaiola 207 B-3 S. Sisto, Perugia, (P.I. 02446620540/ C.F. 94086960542).

Dal 31 marzo 2015 è diventata obbligatoria la fatturazione elettronica (fatturaPA) per effetto della quale non potranno più essere presentate fatture cartacee ad una Pubblica Amministrazione.

La procedura consiste nella generazione di un file XML secondo le specifiche stabilite. Tale file deve contenere tutti i dettagli della fattura elettronica ed essere firmato digitalmente con il certificato acquisito dal professionista o dall'impresa presso uno dei fornitori  accreditati dall' AGID

(Agenzia per l'Italia Digitale, ex DigitPA, ex CNIPA).

Il documento XML così creato (la "FatturaPA") può essere poi autonomamente spedito all'apposito "sistema di interscambio" (SDI) che lo prenderà in carico e lo smisterà all'amministrazione pubblica destinataria della fattura elettronica, identificata da un codice IPA.

 

Codice IPA Arpa

 

Codice Ufficio

Codice Univoco Ufficio

Nome Servizio

C.F.

Canale trasmissione

Data di avvio del servizio

Inter.

E-mail servizio di fatturazione

 

Uff_eFatturaPA

 

 

UFGCGW

 

FATTURAZIONE

 

94086960542

 

Pec

 

31/03/15

 

No

 

fatturearpau@legalmail.it

Affinché la ricezione avvenga correttamente deve essere indicato il codice identificativo dell’ufficio preposto.

A questo punto se l’invio e la ricezione sono andate a buon fine il SdI rilascia una notifica di accettazione fattura.

 

TRACCIABILITA’ FLUSSI FINANZIARI

Al fine di consentire il pagamento della fattura, all’interno della stessa dovrà essere necessariamente citato il numero d’ordine oltre al CIG.

In mancanza di questi riferimenti l’agenzia si riserva il diritto di non procedere al pagamento.

In ottemperanza delle disposizioni di cui all’art. 3, L. 13/08/2010, n. 136 s.m. ed i., dovrà inoltre essere restituito via mail a: contabilita@arpa.umbria.it, debitamente compilato e firmato, il modello per la comunicazione degli estremi identificativi dei c/c dedicati ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari.

 Modello per la tracciabilità   

TEMPI DI PAGAMENTO

Arpa accerterà la verifica di conformità delle prestazioni a quanto richiesto nell'ordinativo ovvero nel capitolato entro 30 giorni dalla consegna del bene ovvero dal termine del servizio (accertamento di conformità). Il pagamento del corrispettivo sarà effettuato entro 30 giorni dal suddetto accertamento di conformità.

Ai sensi di quanto disposto dall'art. 4, comma 4 d.Lgs. 231/2002, la parte creditrice accetta fin da ora la possibilità che l'Agenzia possa prevedere un termine di pagamento superiore a 30 ma non superiore a 60 gg,, quando ciò sia giustificato dalla natura o dall'oggetto del contratto o dalle circostanze esistenti al momento della sua conclusione.

 

SPLIT PAYMENT (Novità)

Dal 1° luglio 2017 lo “split payment” (scissione dei pagamenti) esteso anche alle ARPA

L’art.1 del DL 24 aprile 2017, n.50 (c.d. Manovra correttiva), intervenendo sulla formulazione dell’art.17-ter del DPR 633/1972, estende l’applicazione della scissione dei pagamenti (cd split payment) agli enti della Pubblica Amministrazione così come definita dall’art.1, comma 2 della Legge 31 dicembre 2009, n.196 (più in dettaglio: “per amministrazioni pubbliche si intendono gli enti e gli altri soggetti che costituiscono il settore istituzionale delle amministrazioni pubbliche individuati dall’Istituto nazionale di Statistica (ISTAT)…”).

Le nuove previsioni, diversamente dal passato, sono applicabili anche alle prestazioni di servizi assoggettate a ritenuta alla fonte.

 

Le nuove regole saranno applicabili con riferimento alle operazioni per le quali è emessa fattura a decorrere dal prossimo 1° luglio 2017.

 

Pertanto tutte le fatture dovranno riportare l’annotazione “Esigibilità IVA: S (scissione dei pagamenti)”

 Circolare Split payment fornitori 

PRIVACY

I dati personali conferiti ai fini del presente contratto saranno oggetto di trattamento informatico o manuale da parte dell’A.R.P.A., nel rispetto di quanto previsto dalla legge n.675/1996 e successive modificazioni. I dati inoltre saranno resi pubblici in sede di contenzioso limitatamente a quanto previsto dalla normativa in vigore. Competono a Codesta Ditta i diritti previsti dell’art. 13 della Legge n.675/1996 e s.m. e i.

 

Iban e pagamenti informatici (link)