Accesso documentale

(artt. 22 e seguenti L. n. 241/1990; DPR n. 184/2006)

A differenza dell’accesso civico semplice e generalizzato, la richiesta di accesso documentale deve essere motivata.

Il diritto di accesso può essere esercitato da tutti i soggetti che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso.


Come effettuare la richiesta

La richiesta di accesso documentale dovrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica protocollo@arpa.umbria.it o, per PEC, all’indirizzo protocollo.cert@arpa.umbria.it per poter essere poi assegnata al Dirigente responsabile dell’Unità/Sezione competente.

 

Qualora l’Amministrazione non dovesse rispondere alla richiesta o contro il provvedimento di rifiuto espresso, di limitazione e differimento dell'accesso, il richiedente può proporre ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) o in alternativa alla Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ovvero al Difensore Civico territorialmente competente. In quest'ultimo caso il termine di trenta giorni, per proporre ricorso al TAR, decorre dalla data di ricevimento dell’esito dell’istanza al Difensore Civico.

 

La Commissione per l’accesso entro trenta giorni dalla presentazione dell’istanza di riesame si pronuncia sulla determinazione di diniego o di differimento all’accesso. Se la Commissione non si pronuncia dinanzi a tale istanza, questa si intende respinta. Se la Commissione invece ritiene illegittimi i provvedimenti di diniego o differimento all’accesso, ne informa il richiedente e l’Amministrazione interessata. Se quest’ultima non emana un provvedimento confermativo del diniego o del differimento entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione della Commissione l’accesso è consentito.

 modello istanza accesso documentale 

 modello istanza accesso documentale

 modello istanza accesso documentale 

Modulo predisposto dalla Rete degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico (SI URP) del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, alla quale Arpa Umbria aderisce
(https://www.snpambiente.it/urp/)

 

[Ultimo aggiornamento 18 gennaio 2018]