Monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee della zona di Petrignano di Assisi

D.G.R. 393/2010 - Riadeguamento della perimetrazione nella ZVN di Petrignano di Assisi e nuovo programma di azione. Monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee. Relazione tecnica agosto 2012.

Dall'Introduzione 

La D.G.R. 393/2010, successivamente modificata dalla D.G.R. 1330/2010, prevede il riadeguamento della perimetrazione della zona vulnerabile da nitrati di origine agricola di Petrignano di Assisi e un nuovo programma di azione. Al punto 9, viene conferito ad Arpa Umbria il mandato di effettuare un monitoraggio di dettaglio sulle acque superficiali e sotterranee nonché sui suoli ricadenti nell'allegato 2 della suddetta D.G.R., che comprende la superficie di ampliamento della ZVN di Petrignano di Assisi e una sua porzione già designata, relativa all'anello fertirriguo CODEP; tale porzione era già stata oggetto di alcune campagne di monitoraggio delle acque sotterranee, su una rete di 18 pozzi ubicati in posizione strategica, per valutare l'evoluzione della contaminazione da nitrati in falda.

Nel mese di Marzo 2011, Arpa Umbria ha predisposto un Piano di monitoraggio delle acque superficiali, sotterranee e dei suoli ricadenti nell'area in oggetto, inviato alla Regione Umbria (prot. 7051 del 29.03.2011) per opportuna condivisione e formalmente accettato con nota specifica (prot. 58839 del 20.04.2011).

Nei periodi 15.04.2011-15.05.2011, 02.10.2011-24.10.2011 e 03.05.2012-30.05.2012 sono state effettuate tre campagne di monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee su una rete complessiva che, attualmente, è costituita da 66 punti (14 acque superficiali + 52 acque sotterranee), in parte già noti all'Agenzia (anello fertirriguo Codep), per osservare le caratteristiche chimiche delle matrici indagate e consentire la rivalutazione, nell'arco temporale di due anni, delle restrizioni previste dalle DD.G.R. 393/2010 e 1330/2010.

documento Acrobat D.G.R. 393/2010 - Riadeguamento della perimetrazione nella ZVN di Petrignano di Assisi e nuovo programma di azione. Monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee