Piano Tutela delle acque

Il Piano di Tutela delle Acque è stato introdotto dal D.lgs 152/99, concernente "Disposizioni sulla tutela delle acque dall'inquinamento e recepimento della Direttiva 91/271/CEE sul trattamento delle acque reflue urbane e della Direttiva 91/676/CEE relativa alla protezione delle acque dall'inquinamento provocato da nitrati provenienti da fonti agricole"  e successivamente riproposto all'interno della Parte Terza del D.lgs 152/2006 concernente "Norme in materia ambientale".

Considerato quale Piano stralcio del Piano di Bacino, previsto dall'art. 17 della legge 183/89 sulla difesa del suolo, il Piano Regionale di Tutela delle Acque è chiamato a definire le misure utili a raggiungere lo stato ambientale buono entro il 31 dicembre 2015 in ogni corpo idrico significativo (fiumi, laghi, falde), conformemente a quanto dettato dalla DIR 2000/60CE.

Nel 2004 la Regione Umbria ha affidato ad Arpa la redazione della Proposta di Piano, di concerto con i Servizi regionali competenti della Direzione Politiche territoriali, Ambiente e Infrastrutture.

Il lavoro di predisposizione della Proposta di Piano ha comportato una complessa serie di attività finalizzate a tracciare un quadro di riferimento dello stato ambientale prima e delle necessità di intervento poi, che serva da guida per le azioni e le scelte regionali per il raggiungimento di obiettivi non solo gestionali, ma anche di tutela e salvaguardia della risorsa idrica. Le attività svolte hanno riguardato in particolare:

  • aggiornamento del quadro conoscitivo in materia di acque,
  • armonizzazione delle informazioni e valutazioni esistenti,
  • predisposizione di valutazioni tematiche specifiche (Monografie di Piano),
  • elaborazione di modelli di qualità dei corsi d'acqua,
  • elaborazione di cartografie tematiche (Tavole di Piano)
  • analisi tecnico-economica delle possibili azioni di intervento,
  • valutazione della pianificazione esistente al fine di verificarne la compatibilità e l'integrazione con gli obiettivi di Piano,
  • individuazione delle misure di risanamento.

Sulla base della Proposta di Piano elaborata da Arpa, la Regione Umbria ha avviato il percorso di partecipazione ed approvazione del Piano, che è stato definitivamente approvato con DGR 1570 del 1 dicembre 2009.

Tutti i documenti di Piano sono disponibili nel portale della Regione Umbria alla pagina http://www.regione.umbria.it/ambiente/piano-di-tutela-delle-acque1/ 

 

Con Legge Regionale n. 25 del 10 dicembre 2009 sono infine state approvate le "Norme attuative in materia di tutela e salvaguardia delle risorse idriche e Piano regionale di Tutela delle Acque - Modifiche alle leggi regionali 18 febbraio 2004, n. 1, 23".