Sistema Informativo Ambientale

Responsabile: PAOLO STRANIERI
Via Pievaiola, 207/B-3 Loc. S.Sisto 06132 Perugia
Tel. 075/51596218
Fax 075/51596399

e-mail: p.stranieri@arpa.umbria.it 
PEC: protocollo@cert.arpa.umbria.it

Missione

 

La struttura coordina il sistema delle conoscenze su tre livelli matriciali prioritari che comprendono:
Sottosuolo (acquiferi sotterranei, discariche, scarichi illegali, depositi e serbatoi).
Suolo (corpi idrici superficiali, siti contaminati, usi del suolo, rifiuti e depuratori, aree regionali quali Siti Natura 2000, SIC e zone umide).
Atmosfera: supporto alla valutazione delle forme di inquinamento da sorgenti areali, lineari, puntuali, fattori meteoclimatici, agenti fisici, impatto odorigeno.
Modellizza, altresì, le relazioni tra i vari livelli matriciali per una lettura integrata delle informazioni esistenti, offrendo affidabili capacità previsionali della evoluzione dei fenomeni e l'interfaccia tra i livelli stessi.
Rappresenta il punto di riferimento per il censimento degli hot-spot regionali individuando, con il concorso delle altre strutture agenziali e degli enti locali interessati, le principali criticità ambientali (reali e potenziali) esistenti a livello territoriale.

 

Area di Responsabilità

  • Riordina i flussi informativi e la loro gestione per il supporto ai processi istruttori agenziali (rilascio pareri) ed alla programmazione ed esercizio di controlli ambientali.
  • Coordina i flussi di dati in forma certificata prodotta dalle attività delle Reti di monitoraggio di aria e acque.
  • Promuove l’introduzione di tecnologie innovative in materia di rilevamento e monitoraggio, in collaborazione con il Laboratorio Multisito, e utilizza idonei modelli di valutazione e specifici software di analisi.
  • Opera in un’ottica di valutazione di area vasta superando la logica puntuale, offrendo una lettura integrata e articolata delle pressioni e degli impatti di un determinato contesto.
  • Assicura la progettazione, realizzazione e sviluppo di applicativi in materia di controlli/istruttorie VIA AIA e la gestione di test preliminari di funzionalità (sistemi di “alert” ) in relazione alle necessità della struttura ICV
  • Assicura la gestione delle modifiche degli applicativi in materia di controlli/istruttorie VIA AIA secondo le indicazioni della struttura ICV.
  • Garantisce la base dati utile alla collaborazione in studi e analisi in campo epidemiologico attraverso il partenariato con i soggetti competenti territoriali e partecipa a studi di epidemiologia ambientale a livello regionale.
  • Collabora con le strutture competenti alle attività di Comunicazione ed Educazione ambientale per la diffusione delle conoscenze ambientali dell’Agenzia.
  • Su delega del Direttore Generale è referente regionale per le attività di Valutazione Ambientale Strategica
  • Promuove l’adozione del Bilancio ambientale a livello agenziale.
  • Partecipa all’elaborazione delle strategie e degli indirizzi generali dell’Agenzia e gestisce il budget di competenza.