Rifiuti urbani

Arpa Umbria si occupa della raccolta ed elaborazione dei dati sulla produzione, raccolta e gestione dei rifiuti urbani, a partire dall'anno 2007 quando venne incaricata dalla Regione Umbria con Delibera n.516 del 02/04/2007. In questi anni le attività svolte hanno avuto come obiettivo il miglioramento della conoscenza del settore in termini di attendibilità dei dati, dettaglio dell'informazione con particolare riguardo agli aspetti di maggiore interesse o criticità, e confrontabilità dei dati raccolti a scala nazionale.

ARPA ha realizzato e aggiorna annualmente due banche dati:

  • la Banca dati di Produzione dei Rifiuti Urbani contenente tutte le informazioni fornite dai Comuni relativamente a quantitativi raccolti per tipo di rifiuto, trasportatori e impianto di primo conferimento
  • la  Banca dati Gestione dei Rifiuti Urbani contenente i dati relativi ai rifiuti in ingresso (quantitativi, soggetti conferitori e operazioni di gestione) e ai rifiuti in uscita (quantitativi, soggetti destinatari) dai principali impianti umbri che ricevono e trattano rifiuti urbani.

Le due banche dati vengono alimentate con i dati trasmessi via web mediante la compilazione delle schede dell’applicativo O.R.SO. (Osservatorio Rifiuti SOvraregionale) adottato dalla Regione con DGR n.516 del 02/04/2007: ogni anno i Comuni trasmettono attraverso la Sezione di loro competenza dell’applicativo i dati relativi alla produzione e raccolta dei rifiuti, mentre i Gestori degli Impianti di trattamento dei rifiuti trasmettono attraverso la relativa Sezione i principali dati di gestione. L'applicativo O.R.SO. è uno strumento condiviso con un numero sempre crescente di regioni italiane. L'utilizzo di uno strumento comune facilita la standardizzazione delle informazioni sulla gestione dei rifiuti e consente di analizzare e confrontare omogeneamente i risultati raggiunti nelle diverse realtà territoriali.

Il flusso dati relativo alla produzione e raccolta dei rifiuti urbani è attivo in Umbria dal 2008 ed è ormai consolidato. L’ adozione dell’applicativo O.R.SO. ha sostituito la vecchia procedura che comportava la compilazione di schede cartacee con dati già in qualche misura elaborati. Tra le funzioni dell'applicativo O.R.SO. è anche inserita la compilazione in automatico del MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale), cosa che permette ai Comuni di soddisfare con un unico inserimento dati gli adempimenti previsti dalla normativa nazionale e le esigenze conoscitive della Regione e assicura congruità tra le due base dati e quindi con i dati trasmessi a livello nazionale e regionale.

Il flusso dati relativo alla gestione è stato attivato a partire dal 2010 coinvolgendo progressivamente le varie tipologie di impianti: nel 2010, in ottemperanza a quanto previsto all’art.10 della Legge Regionale 11/2009, è stato attivata l’acquisizione dei dati di gestione degli impianti umbri che gestiscono i rifiuti urbani del ciclo dello smaltimento (discariche, impianti di selezione, impianti di biostabilizzazione, e stazioni di trasferenza) nonché degli impianti di compostaggio della frazione organica, nel 2012 il flusso dati è stato esteso ad alcuni impianti di stoccaggio e di recupero gestiti dalle principali Aziende di Servizio mentre nel 2013 è stato esteso anche ai principali impianti di soggetti privati che gestiscono i rifiuti avviati a recupero di materia.